October 07, 2015

Evoluzione della User Experience: Mobile Commerce

Gli acquisti fatti direttamente dallo smartphone rispondono ad una esigenza finora trascurata, ovvero all'acquisto fatto d'istinto, che non può e non vuole essere posticipato. E' proprio questa esigenza che ha influenzato sia le regole secondo le quali vengono disegnate le nuove interfacce grafiche, che il checkout dell'utente, semplificato al massimo affinché, con pochi click, sia consentito di concludere l'acquisto senza noiose lungaggini.

Il Mobile Commerce e la sua evoluzione

Il mobile commerce è l'ultima evoluzione dell'e-commerce: un modo nuovo, che offre agli utenti la possibilità di effettuare acquisti in internet senza bisogno di avere un collegamento da postazione fissa, sfruttando l'enorme diffusione di tablet e smartphone.
Siti snelliti e processi di registrazioni semplici ed intuitivi concorrono a migliorare e a semplificare la navigazione, tanto che persino Google, la scorsa primavera, ha inaugurato un nuovo algoritmo che, di fatto, penalizza i siti non mobile friendly.

Gli acquisti fatti direttamente dallo smartphone rispondono ad una esigenza finora trascurata, ovvero all'acquisto fatto d'istinto, che non può e non vuole essere posticipato. E' proprio questa esigenza che ha influenzato sia le regole secondo le quali vengono disegnate le nuove interfacce grafiche, che il checkout dell'utente, semplificato al massimo affinché, con pochi click, sia consentito di concludere l'acquisto senza noiose lungaggini.

Parallelamente, questo approcio aiuta a limitare il problema dei "carrelli abbandonati", cioè quelle vendite che non vengono concluse perchè l'utente incontra qualche problematica durante la fase più importante per un e-commerce: il checkout, spesso troppo laboriosa e complessa per l'utente medio.
Le soluzioni per acquisti più semplici ed immediati hanno spostato di fatto la fase di registrazione alla conclusione dell'acquisto, così da farla percepire come un vantaggio in caso di futuri acquisti. Un metodo più indiretto, che non fa percepire all'utente come noioso il dover inserire tutti i propri dati, ancor prima di aver deciso se effettuare o meno l'acquisto sul sito.

Prospettive future del Mobile Commerce

Un'ascesa inarrestabile quella degli acquisti attraverso gli smartphone, confermata da previsioni che parlano per l'anno 2016 di una crescita del settore superiore al 40%.

Quello che maggiormente frena il diffondersi nell'utilizzo di shopping online è la percezione di un sistema di pagamento poco sicuro e quasi sempre laborioso. Non tutti inseriscono i dati della propria carta di credito a cuor leggero, e solo gli utenti più avanzati posseggono un account paypal (o similare) che permette di oscurare dati sensibili. A questo grave ostacolo vuole rispondere il Mobile Payment, ovvero il concetto di spostare gli oneri del pagamento sicuro direttamente sul cellulare, sia per lo shopping online (parliamo quindi di Remote) o anche come sostituto a tutti gli effetti di bancomat e carta di credito (Proximity).

La vera sfida per gli sviluppatori web e gli Ux designer è proprio questa: migliorare costantemente i punti di contatto con i propri clienti e quelli che potrebbero diventarlo, e dare loro la sensazione di essere nel proprio negozio di fiducia, dove le esigenze di ognuno vengono sempre prese in grande considerazione e soddisfatte nel migliore dei modi.