20 ottobre 2015

Il concetto di “qualità” per le pagine web

Il web è in continua evoluzione

Il web è in continua evoluzione: si adatta quotidianamente ai desideri dei consumatori, ai dispositivi che essi utilizzano e alle performance richieste da chi naviga Internet alla ricerca di informazioni di qualità e da fruire velocemente. Siamo alle soglie di una rivoluzione digitale che, soprattutto in Italia, stenta ad essere compresa fino in fondo: un vero peccato, considerate le infinite potenzialità del web 3.0. Soprattutto in ambito di marketing e di sviluppo del brand.

Un sito web che sia realmente 3.0

L'abito non fa il monaco, è vero. Ma nel caso delle pagine web la struttura, al pari dei contenuti, gioca un ruolo fondamentale: siamo oramai lontani anni luce dai tempi in cui la grafica pomposa bastava per attirare migliaia di visitatori. Erano tempi in cui i computer la facevano da padrone, e le prime connessioni veloci stimolavano i webmaster alla continua ricerca di una veste grafica pesante e ultra-moderna. A scapito, ovviamente, dell'usabilità. Oggi non è più così.

Semplicità è la parola d'ordine

Semplicità della struttura e velocità devono essere, oggi, la base di partenza per qualsiasi sito web. L'80% degli utenti naviga tramite lo Smartphone, va di fretta e pretende che le pagine Internet siano dotate di una veste semplice, senza inutili ghirigori, facilmente fruibile su uno schermo dalle dimensioni limitate e soprattutto veloce. Non è un caso che i siti web più funzionali abbiano una versione mobile, o siano direttamente progettati per i cellulari. Google, in particolare, è molto attento alla questione e premia con una migliore indicizzazione le pagine web costruite per la navigazione sugli Smartphone: è l'era del responsive e chi vuole essere protagonista sul web, o si adatta o si estingue.

Grafica accattivante ma immediata

La grafica del sito web rimane molto importante per presentare pagine di qualità: immediato, infatti, non significa necessariamente noioso. Come in tutte le cose, è una questione di equilibrio: è possibile presentare un sito web facilmente fruibile aggiungendo quel tocco d'impatto, senza necessariamente riempire le pagine di immagini dal peso incalcolabile. Non perché non siano belle, ma perché chi naviga col cellulare ragiona in termini di giga: un sito pieno di immagini pesanti e di video dotati di autoplay, potrebbe esaurire velocemente il credito per la navigazione. Una pagina dotata di una sola immagine che spieghi brand e mission aziendale, con un menu intuitivo e con uno sfondo colorato ma leggero, sarà l'ideale.

L'importanza dei contenuti di qualità

Un sito web potrà anche essere il più bello del mondo, ma se non presenta contenuti di qualità verrà ignorato da Google e, dunque, dalla maggior parte dei navigatori. Oggi, su Internet, la precedenza viene data soprattutto a chi ha qualcosa da dire: con l'esplosione dei social network, la pagina web ha un senso solo se funge da contenitore di informazioni interessanti e scritte in ottica web. Il che significa: al bando l'autoreferenzialità, in favore di contenuti multimediali che raccontino una storia prima ancora che un prodotto, o un servizio. Lo scopo del gioco rimane sempre quello di monetizzare ma, a differenza del passato, oggi bisogna farlo con stile, stimolando la fantasia del lettore e indirizzandolo verso i propri interessi dandogli qualcosa in cambio.